Falcone e il Poliziotto

C’eri ancora quando sei saltato in aria, ma quando sei caduto giù, sulle tue spoglie, non c’eri più.
Loro invece erano lì, erano accanto ma contro, crudeli.
La fiamma in un solo istante ha divorato tutta l’aria intorno, risucchiando il respiro ai vivi, e come una bestia feroce ha sbranato te e i tuoi compagni di quell’orribile pasto.
Lì un silenzio liquido di sangue e di pece, altrove clamori malvagi.
Ora è quiete, dopo l’ansia finalmente vinta dai loro cuori, salvati da quello che fosti tu.
Sei perso nel volo.
Mille parti di te arano il cielo, come semi sparpagliati dalla furia selvaggia di un vento traditore… eppure germoglieranno ostinati.
Con la morte hai avuto ragione per sempre e per questo ti ucciderebbero ancora una volta se potessero, fino a stancarsi la vita… la loro stavolta.
E voi, cavalieri senza armatura perché troppo grande è il vostro coraggio per contenerlo, attenti, ci sono gli indiani che dentro il loro cimiero di penne hanno intrecciato una miccia e non borchie di ottone e perline colorate.
Poveri martiri, consumati in un lampo come foglie secche gettate in un braciere.
E le femmine sospese di quegli uomini infami che vedove di altri uomini hanno fatto, sanno con chi dormono o fanno l’amore?
Raccogliamo quelle povere ossa e facciamone un mucchio.
Poniamo le une accanto alle altre perché’ non soffrano nella solitudine della ragione.
Quanta è la nostra colpa, quanto il peso del nostro quotidiano silenzio?
Lo so, non si può vivere nel dolore procurato dall’odio, ma non si può perdonare se non si è Dio!

Desirée Mariottini
Ha cercato una luce, solo una flebile luce nel buio, mentre questo stava soffocando senza pietà proprio quell’ultima fiamma.
Ha aperto la porta sbagliata e orchi famelici, lì appostati, le hanno sbranato l’utero per il loro bottino.
Ha aperto la porta sbagliata.

Continua a leggere

Associazione contro le raccomandazioni

ANTICORA

Pubblichiamo l’atto costitutivo (e lo statuto)  della prima associazione antiraccomandazione nata a Salerno nel 2004, perché crediamo che la raccomandazione nella P.A. sia un male da curare per evitare che ne alimenti altri più pericolosi come l’inefficienza, ma anche gli sprechi, la corruzione ecc.

Continua a leggere

Siamo contenti di pagare le tasse

Siamo contenti di pagare le tasse

– perché servono per costruire le scuole e farle funzionare, in modo che mio
figlio possa essere istruito ed educato per diventare un buon cittadino, senza
essere costretto a portare la carta igienica da casa.
– perché servono per costruire ospedali e curare chi ne ha bisogno senza dover
aspettare un anno per effettuare un esame medico specialistico importante.

Continua a leggere

I Don Chisciotte

I Don Chisciotte

Se hai una storia di un uomo
comune che lotta con e per i suoi ideali e pensi che la
sua esperienze possa servire anche agli altri scrivi (con
il suo consenso) e fai scrivere la sua storia.

Continua a leggere

La povertà e l’istruzione

La povertà e l’istruzione

L’istruzione non serve per riempire la pancia, è vero, ma quello che

insegna, sì.

Un’altra Legge del Potente

Un’altra Legge del Potente

Quando un potente che ha quasi tutto si lamenta del poco che non ha,

non è di un suo diritto che parla ma del suo dominio.

La prima Legge del Potente

La prima Legge del Potente

Il potente si assoggetta alla legge,
ma solo il tempo necessario
per scriverne un’altra che lo ignori!

Le tasse

Le tasse

Le tasse le paga solo
chi è costretto dalla sua onestà
o da quella degli investigatori del fisco.

L’uguaglianza, la libertà, la giustizia

L’uguaglianza, la libertà, la giustizia

La democrazia non è la pura somma degli ideali di libertà, di
uguaglianza, di giustizia. E’ una creatura nuova e diversa dai
suoi genitori ai quali pure somiglia, dai quali è nata e dei quali
si nutre per crescere e maturare.